giovedì 15 gennaio 2009

3 Facebook: qualche buon motivo per NON iscriversi


Sono iscritta a Facebook da quasi 2 mesi e penso sia giunto il momento di tirare le somme su questo gran fenomeno che rende le masse altamente deficenti. Continuo a domandarmi perchè quel benedetto giorno ho preso la decisione di compilare i vari campi ed entrare a far parte della comunità globale più diffusa al mondo.
Perchè?
Perchè se non lo fai sei una specie di reietto visto che è ormai l'argomento di discussione più strabusato in occasione di cene, incontri e festicciole varie. Se tu non fai parte della grande famiglia facebook puoi anche svolgere il ruolo di attaccapanni nelle varie occasioni in cui ti trovi a stare il sabato sera. Infatti a chi non è capitato di sentire frasi come queste:
" Grazie a Facebook ho ricontattato il mio compagno di merende delle elementari"
" Anche io sono iscritta, dai allora ti aggiungo appena torno a casa!"
" Nel mio spazio amici ho 138 persone ma alcuni non so neanche chi siano ma fanno numero"....ecc...
Io ci sono entrata per curiosità e non ne sono mai stata rapita, non sono mai stata fagocitata dal mostro facebook ma mi accorgo che a lungo andare può diventare una gran rottura di balle per chi se ne vuole stare tranquillo e defilato per i cacchi suoi.
Perchè?
Perchè appena il tuo nome inizia a circolare nella barretta bianca di ricerca la fine della tua pace si sta pericolosamente avvicinando. Spuntano come funghi i vari personaggi che sembrano vivere lì dentro, che cambiano la frasetta ogni benedetto giorno se non ogni stramaledetta ora e tu che invece fatichi a non scrivere cose come "Ilaria si fa i cazzi suoi perciò sparatevi tutti e facciamola finita".
Andiamo a elencare le cose che mi rompono maggiormente:
1) Attenzione a non stare più di 30 secondi sulla tua pagina personale perchè qualcuno dei tuoi amici è lì in agguato e sa che sei in linea e potrebbe iniziare a voler chattare con te, maremma boscaiola. E lì sei fregato perchè onestamente non hai niente da dire a chi vedi tutti i giorni o non senti da 200 anni (e tra parentesi magari c'era anche il motivo per cui non ha più frequentato la tal persona)
2) La richiesta d'amicizia che appare in alto sulla destra: a me personalmente sono capitate richieste da gente sconosciuta (65%), gente che non vedo dal 1800 (30%), gente che detesto (4%), persone che mi interessava avere nel mio spazio amici (1%). Anche se non siete delle cime in matematica un rapido calcolo lo saprete fare no? A me poi sono capitate due richieste particolarmente prive di senso: l'amica neanche tanto amica di mia sorella che per ragioni a me sconosciute mi voleva a tutti i costi aggiungere al suo spazio amici anche se quando ci vediamo nella vita reale non scambiamo più di due parole di numero, uno che ha il mio cognome ma non è mio parente neanche di ottavo grado.
3) La fantomatica Corsa degli Animaletti, ossia graziose bestie a forma di animale fumettoso che hanno la pretesa di essere nutriti a suon di denari se non vuoi che il loro umore precipiti sotto lo zero. Ora dico...una persona che ti invita a iscriverti a questo gruppo ti vuole bene? soprattutto il suo affetto nei tuoi confronti si esplica nel fatto che è impossibile abbandonare il gruppo in questione se non attraverso la dipartita della bestia.
4) Qual è il senso di iscriversi ai vari gruppi? io ancora non l'ho trovato. Mi sono iscritta ad un paio, ho lasciato un messaggio in bacheca e non ci ho più fatto ritorno.
5) Il mio spazio amici è composto da 5 persone, la mia vita sociale reale è ancora più ristretta. Che me ne faccio di Facebook?
Se qualcuno ha intenzione di iscriversi a breve io lo sconsiglio vivamente, a meno che non si tratti di
-un maschio vergine di 40 anni che solo nella vita virtuale può sperare in una scopatina con una creatura di genere femminile con pari requisiti o con una donna iscritta al gruppo "meglio darla che tenerla"
-un disperato alla ricerca del compagno di banco del lontano 82
-uno che non ha un cazzo da fare da mane a sera
Per tutti gli altri astenetevi sinchè potete

3 sentenze:

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Fernando.Perez@mpikg.mpg.de ha detto...

Ciao,

bellissima reflezione, adesso coppio e incollo il URL nel mio facebook :)

In fatti, devo dire che piú di una volta ho pensato di lasciarlo anche io, come ho già fatto con il telefonino due mesi fa... veramente, uno si sente molto piú libero!

Comunque, grazie per questa intrata nel blog, mi è piaciuto molto leggerlo,

saluti

...^ ScOiATtOlo ^ KuPò!!!. ha detto...

Grazie Fernando,
mi fa tanto piacere se continuerai a leggere il mio blog e sono molto felice del tuo commento!
Ila

 

La finestra sul cortile Copyright © 2011 - |- Template created by O Pregador - |- Powered by Blogger Templates